" content="">
20 Settembre 2017
immagine di testa


News
percorso: Home > News > Prima Squadra

PIANESE MEZZOLARA: 1-1

24-04-2017 18:31 - Prima Squadra
PIANESE: Bigoni, D´Addario (32°st Pupinski), Sanashvili (42°st Tedesco), Del Colle, Bernardini, Gagliardi, Golfo, Bianchi, Mammetti, Ancione, Rinaldini (25°st Mella). A disp. Duchi, Capone, Maresi, Gasperoni. All. Chiarini.
MEZZOLARA: Malagoli, Melli, Martelli (11°st Hasanaj), Bolelli, Quesada, Mrsulja, Saccà, Negri, Rossetti (37°st Cardo), Vignali, Sala (15°st Raspadori). A disp. Zapparoli, Marzillo, Menarini, Sadek, Sani, Pappaianni. All. Alberti.
ARBITRO: Caldera di Como
MARCATORI: 12°st Vignali(M), 50°st su rig. Mammetti (P)
AMMONITI: Bianchi (P), Pupinski (P), Quesada (M), Vignali (M), Raspadori (M)


Mister Alberti: "Dispiace sempre essere raggiunti nei minuti di recupero, per giunta su un rigore concesso per fallo di mano in area. Quest´anno ci è successo diverse volte di commettere nell´extra time errori di inesperienza, come lasciare l´iniziativa del gioco agli avversari e non gestire meglio il possesso palla. Senza questi errori la nostra posizione in classifica avrebbe potuto essere migliore. Abbiamo avuto tuttavia la soddisfazione di aver portato alla ribalta giovani di sicuro valore, con la ciliegina sulla torta di un giovane passato alla Spal. E non si tratta di qualche caso isolato, dato che l´età media dei nostri giocatori supera di poco i venti anni, con qualche ragazzo che non incontrerebbe problemi ad affacciarsi alla Lega Pro. Non era poi facile affrontare una squadra come la Pianese che ha giocatori di sicuro valore, anche perché lamentava cinque o sei defezioni, ma chi ha giocato ha dimostrato di essere all´altezza del compito affidatogli. La squadra ha tenuto botta, senza scompensi e mantenendo sempre la lucidità. Ha avuto un´occasione ed ha saputo sfruttarla, difendendo il risultato e portandosi dietro la linea della palla ma con ordine, senza arroccarsi, cercando di sfruttare le ripartenze e creando come una ragnatela a filtro e protezione della difesa. Con la soddisfazione di un punto che non fa male a nessuno, rimane una sottile vena di amarezza per quel qualcosa in più che siamo riusciti a creare sul piano del gioco ma non a concretizzare sul piano del risultato."

Fonte il Resto del Carlino

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]