02 Luglio 2020
Interviste

INTERVISTA AL CAPITANO ANDREA PAPPAIANNI

Interviste Prima Squadra
24-10-2018 - Intervista a .
Nome: Andrea
Cognome: Pappaianni
Data di nascita: 2/12/1993
Ruolo: Capitano della prima squadra



Tre anni ormai al Mezzolara, raccontaci la tua carriera e quali sono stati i tuoi punti più importanti nella tua carriera di calciatore…
Ho fatto il settore giovanile un anno e mezzo al Carpi, poi ho giocato tre anni nel Parma, due anni e mezzo ad Alessandria, sei mesi alla SPAL, un anno a Correggio, poi ho iniziato al Mezzolara in prova e non sono ancora andato via.
Quest’anno hai cambiato ruolo, stai giocando centrale con ottimi risultati, come ti trovi?
All’inizio ero un po’ scettico, ma con il mister Togni che m’indirizza e mi spiega come devo muovermi mi piace molto. Sto prendendo sempre più confidenza e sento mio anche il ruolo del centrale, non più solo quello da terzino.
Quali sono i giocatori più forti contro i quali hai giocato nella tua carriera?
Acosty, oggi al Crotone, e Severovic, oggi al Benfica, entrambi giocavano nella primavera della Fiorentina, Caprari e Politano, entrambi nella Roma. Per quanto riguarda gli avversari affrontati con la maglia del Mezzolara invece, sicuramente Golfo della Pianese; mi ricordo anche Ferrari, che giocava al Renate.
Quali sono i tuoi obiettivi personali di quest’anno?
Giocare bene e stare bene fisicamente per riuscire a fare tutte le presenze. Negli ultimi anni i troppi infortuni mi hanno tenuto troppe volte lontano dal campo. Adesso sto bene e tocco ferro.
Nonostante tu sia giovanissimo sei capitano di una delle squadre più giovani del campionato. Senti la responsabilità?
Più passano gli anni, più sento che il ruolo del capitano è fondamentale. Inizialmente non ci facevo molto caso, ma da quest’anno, essendo anche il più vecchio del gruppo, sono sempre più consapevole dell’importanza di una figura come questa.
Cosa possiamo dire sulla squadra di quest’anno?
Quest’anno secondo me la società ha lavorato molto bene. Siamo ritornati una squadra molto competitiva, in più l’allenatore ci fa giocare molto bene, sfruttando al meglio le nostre caratteristiche. È ancora presto ma pian piano stiamo costruendo una mentalità che ci distinguerà alla lunga. Personalmente sono molto contento di questa squadra.
Com’è giocare con lo stadio tutto pieno?
È un’emozione indescrivibile!!!! Siamo sicuramente molto fortunati ad avere una tifoseria che ci segue così numerosa e appassionata.
Cosa possiamo dire a tutti i tifosi che ci seguono tutte le domeniche?
Di continuare a seguirci sempre più numerosi! Cercheremo sempre di vincere anche per loro, soprattutto in casa, che deve essere il nostro fortino.


scritto da .

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account