10 Luglio 2020
Interviste

INTERVISTA A GIACOMO ZAPPAROLI

Archivio Interviste
01-04-2017 - Intervista a Giacomo Zapparoli
Nome: Giacomo
Cognome: Zapparoli
Ruolo: Portiere
Data di nascita: 23 Marzo 1998


Raccontaci la tua storia nel mondo del calcio.
" Ho iniziato a giocare a sei anni nel Suzzara, la Società del mio paese, ma riuscivo ad allenarmi solo se vedevo i miei genitori a bordo campo, se non c´erano, era una piccola tragedia, così ho smesso. Ho ricominciato seriamente a nove anni sempre nel Suzzara e a dodici anni sono passato nel Modena dove sono rimasto fino allo scorso anno tra prima squadra e Berretti. Ho sempre ammirato Buffon e l´idea che il portiere con i suoi interventi potesse salvare il risultato, mi ha sempre affascinato, così quando a nove anni ripresi a giocare, avevo le idee chiare sul ruolo che avrei ricoperto."
Cos´è per te il calcio?
" La cosa più bella al mondo senza la quale non ci sarebbe vita per me! Essere un giocatore è uno stile di vita, o ci sei dentro o non potrai mai capirlo fino in fondo."
Qual è il più grande insegnamento che ti ha dato questo sport?
" Senza il sacrificio non si ottiene nulla."
Fino ad ora qual è l´emozione più bella che ti ha regalato il calcio?
" Durante il mio primo anno di Allievi nel Modena, mi allenai con la prima squadra perché tra infortuni e casi vari, i portieri grandi non potevano. Ero insieme a giocatori come Babacar allenati da Novellino l´anno in cui il Modena arrivò ai play-off di Serie B. Poi ricordo ancor l´agitazione del mio esordio in Serie D nella partita casalinga contro il Fiorenzuola."
Una partita che vorresti rigiocare?
" La trasferta a Correggio! Dopo lo svantaggio, riuscimmo a capovolgere il risultato con un due a uno per noi ma alla fine abbiamo perso cinque a due...la vorrei rigiocare!"
Come ci descrivi l´ambiente Mezzolara?
" Quando sono arrivato ero un po´ spaesato perché non sapevo come comportarmi con i più grandi ed ero alla mia prima esperienza in una prima squadra. Poi con il tempo ci siamo conosciuti, il gruppo si è formato ed ho visto che chi ha più esperienza è qui per aiutarti e se ti viene fatto un rimprovero è solo per spronarti e farti dare il meglio"
Un pregio e un difetto di questo gruppo!
" L´inesperienza ci ha portato a perdere partite che sembravano chiuse come contro la Colligiana e al Delta. Siamo un gruppo che si vuole bene e sta bene insieme, infatti sarà dura salutarsi a fine anno, con la consapevolezza che alcuni andranno via. Qui a Mezzolara ho trovato un grande amico, ed è la prima volta che posso definire tale il compagno di reparto che lotta con me per giocare. Grazie a Matteo e al preparatore Busi, sto migliorando molto e mi piacerebbe acquisire la stessa reattività e tranquillità che ha lui quando scende in campo! Sarà brutto dividerci a fine anno perché Matteo merita categorie superiori. Sarà dura non averlo più a mio al mio fianco, ma forse non sarà così traumatico, perché mancando Matteo potrei giocare io!!! Naturalmente io spero di restare qui!"
Una canzone da dedicare alla squadra?
" La canzone dei Gemelli diversi, "Noi gente che spera"."
Un portiere deve....
" Deve essere come Neuer, il portiere del Bayer Monaco, anche se è meno forte del nostro Gianluigi Buffon! Chi ricopre questo ruolo deve essere consapevole della sua forza, sicuro dei suoi mezzi e deve avere tanta personalità."
Giacomo che giocatore è?
" Sono un portiere forte tecnicamente ma devo migliorare l´aspetto mentale. Mi abbatto e mi esalto con la stessa facilità mentre dovrei riuscire a mantenere un equilibrio nonostante le avversità."
Una legge del calcio?
" Vince chi sbaglia meno!"
Per quale squadra tifi?
" In serie A simpatizzo per l´Inter ma io sono innamorato del Suzzara, la squadra del mio paese."
Da spettatore, cosa ti piace del calcio?
" Mi esalto per i gol da palla inattiva! Punizioni, calci d´angolo e rigori li vivo come il preludio al gol, tra ansia e speranza come nei rigori tra Italia e Francia nel 2006!"
L´ultima volta che ti sei esaltato durante una partita?
" Da protagonista, durante la partita vinta contro la Pianese per sei a due mentre da spettatore durante il ritorno di Champions League tra Barcellona e Paris Saint Germain...incredibile, uno spettacolo unico!"
Giacomo al di fuori del calcio che ragazzo è?
" Sono un ragazzo molto tranquillo e umile, al quale piace stare in compagnia degli amici. Al sabato pomeriggio vado a vedere le partite della Juniores del Suzzara e alla sera, ceno con la mia famiglia; saltando il classico pranzo della domenica, recupero la sera prima! Mi piace andare a fare l´aperitivo dopo le partite per smaltire e liberare la testa dalla tensione della gara. Sono un ragazzo generoso, cerco sempre di aiutare chi è in difficoltà e, anche se in un primo momento non sembra, quando sono solo, penso alla soluzione per arginare le difficoltà. "
Sogno nel cassetto?
"Diventare un professionista, magari giocando in Serie A ma già diventare un professionista sarebbe il modo per ripagare i miei genitori degli immensi sacrifici che hanno fatto per me."

Per concludere una serie di domande dalla risposta secca!
Quale percentuale ha la Juventus di perdere il campionato? 0%. È superiore a tutti
Chi vincerà la Champions League? Il Barcellona
A chi assegneresti il pallone d´oro? Lo avrebbe meritato Buffon per il passato ma il prossimo lo darei a Neymar.
Il miglior Allenatore? Antonio Conte
Il miglior giocatore di oggi? Alex Sandro della Juventus
Roma o Lazio? Roma
Milan o Inter? Inter
Juventus o Napoli? Napoli perché i tifosi mi fanno impazzire
Un giocatore della Serie A che vorresti come compagno? Vorrei avere la coppia Chiellini - Bonucci davanti alla mia porta
Si o no alla moviola in campo? Si
Il bello del calcio? Hai sempre l´occasione per riscattarti, già il giorno dopo durante gli allenamenti davanti al mister e ai tuoi compagni
Il brutto del calcio? Si danno troppe colpe agli arbitri. Si è detto che l´arbitro di Barcellona - Paris Saint Germain, era inadeguato e che ha dato un rigore al Barcellona negandone un altro al PSG...per me ha vinto la squadra che ha meritato di più al di là dell´arbitro e delle sue scelte.
Una bandiera su tutte? Buffon
Quale maglia vorresti indossare un giorno? La maglia della Juve o della Roma
Uno stadio nel quale ti piacerebbe giocare? Al San Paolo senza dubbio

Concludiamo con un motto o una citazione!
" Cito: " Paura di cadere ma voglia di volare" è una frase di Jovanotti che rappresenta la paura dei giovani davanti le nuove sfide, ma la voglia comunque di arrivare e di farcela nonostante le insicurezze."


scritto da .

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account